• Vita di Fëdor

    Un'esistenza miserabile, fatta di stenti, di prigionia, di umiliazioni, di lutti, con pochi alti e molti bassi. La biografia che lo scrittore austriaco ha dedicato ...

  • Aforisma #18

    “… nessuna scienza e nessun interesse comune potrà persuadere gli uomini a dividere equamente proprietà e diritti. Qualunque cosa sarà sempre troppo poco per ognuno ...

  • Dicono di lui #6

    Dostoevskij non diceva di essere un romanziere cristiano. Tuttavia è fra coloro che hanno fatto compiere un incredibile passo avanti alla sensibilità, al pensiero e, ...

  • Dicono di Lui …. #2

    In Dostoevskij c'è potente il sentimento nazional-popolare, cioè la coscienza di una missione degli intellettuali verso il popolo, che magari è "oggettivamente" costituito di "umili" ...

  • 11 novembre 1821

    Fëdor Michajlovič Dostoevskij è considerato, insieme a Tolstoj, uno dei più grandi romanzieri e pensatori russi di tutti i tempi. Data di nascita: 11 novembre 1821, ...

  • Fine del mondo

    “Secondo me, non c’è nulla da distruggere, fuorché l’idea di Dio nell’umanità; ecco di dove occorre cominciare! È di qui, di qui che si deve partire, o ciechi, ...

  • Fiodor Dostoevskij

    Scrittore russo DATA DI NASCITA Domenica 11 novembre 1821 LUOGO DI NASCITA Mosca, Russia SEGNO ZODIACALE Scorpione DATA DI MORTE Venerdì 28 gennaio 1881 LUOGO DI MORTE San Pietroburgo, Russia CAUSA Enfisema

  • Cuore di carne

    … E’ rimasta la memoria e le immagini da me create, ma non ancora realizzate. Queste immagini mi bruceranno come piaghe aperte, è vero! Ma in me è ...

  • Leopardi e Dostoevskij

    … In Leopardi il dolore non nasce solo dalla fine delle illusioni. Il dolore ha una radice religiosa: l'uomo cerca disperatamente un suo partner che non può che ...

  • Alcool

    … Anna G. Dostoevskaja racconta nelle sue memorie, pubblicate in Italia da Bompiani con il titolo Dostoevskij mio marito, come il grande narratore russo non potesse permettersi di ...

  • Curiosità

    Nell’elenco delle stravaganti abitudini culinarie di Dostoevskij figura anche quella di fare colazione con della vodka di grano (un tipo di vodka distillata in casa a base di lievito ...

  • Previsione

    “Secondo me, non c’è nulla da distruggere, fuorché l’idea di Dio nell’umanità; ecco di dove occorre cominciare! È di qui, di qui che si deve ...

  • Sempre poveri

    Il primo Dostoevskij è come il primo Van Gogh: ci racconta l’uomo in modo romantico, quasi melodrammatico, il mondo dei poveri. Lo guarda con la compassione di colui ...

  • Simili e contrari

    Dostoevskij e Nietzsche hanno compiuto un'analisi spietata della nostra epoca. Hanno criticato il razionalismo e l'umanesimo occidentale; hanno denunciato l'idea di progresso, tanto cara all'uomo occidentale; hanno sperimentato un ...

  • Attualità e dramma

    Dostoevskij raffigura le forme molteplici del nichilismo del nostro tempo, ne indaga le ragioni storiche e colloca le sue vicende in un ampio orizzonte metafisico, senza togliere per ...

  • V.Soloviev e F.Dostoevskij

      V. Soloviev Nel 1878 il pensatore russo tenne un ciclo di conferenze pubbliche, seguite anche da numerosi intellettuali, che divennero immediatamente un grande avvenimento culturale, poi pubblicate con il titolo ...

  • Novembre

    Coincidenze d’autunno. Nato a novembre, Dostoevskij fa iniziare in quel mese sia l’Idiota che il Sosia.

  • Dostoevskij e Anna

    Mosca, ottobre 1866. Siamo in una stanza, poco arredata, uno scrittoio e fogli sparsi dappertutto. C’è parecchio fumo, non va mai via. Si sente il ticchettio di una ...

  • Smarriti?

    … Attraverso la lettura di Dostoevskij, che universo conosciamo? Come possiamo definire il mondo di Dostoevskij? Come lo conosciamo attraverso i romanzi? Non dimentichiamo che Dostoevskij è anzitutto un ...

  • Dostoevskij Manicheo?

    … di Dostoevskij si è ammirata e si ammira questa tensione, quasi manichea, di lotta tra il Bene e il Male; affascina l’apologo del Grande Inquisitore e ...

  • Dostoevskij e la pittura

    In molte delle opere di Fëdor Dostoevskij (1821-1881) si trovano dei riferimenti ad opere d’arte. Per esempio, ricordiamo che nel romanzo I demoni (1871) sono frequenti i richiami alla magnifica Madonna ...

  • Dostoevskij ispiratore di note

    Il primo melodramma lirico composto da Sergej Prokof'ev prese spunto dal romanzo Il giocatore di Fëdor Dostoevskij.             “Il giocatore” Sergej Sergeevič Prokof'ev Op. 24 (1915-16, rev. 1927)

  • Dostoevskij e Nietzsche (2°)

    Dostoevskij vede chiaramente che la domanda dell'ateo è questa: “Cosa può l'uomo? Cosa può un uomo?”. Nietzsche pensa che l'uomo avrebbe potuto essere un'altra cosa, avrebbe potuto essere di ...

  • Dostoevskij e Nietzsche

    Dostoevskij e Nietzsche hanno compiuto un'analisi spietata della nostra epoca. Hanno criticato il razionalismo e l'umanesimo occidentale; hanno denunciato l'idea di progresso, tanto cara all'uomo occidentale; hanno sperimentato un malessere molto simile ...

  • Come Expo 2015?

    (Vincent Van Gogh - Dopo la tempesta o Pastore con gregge di pecore – 1884) Dostoevskij aveva visto tutte queste cose ottant'anni prima, nel 1862, all'esposizione universale di Londra: E ...

  • Dostoevskij psicologo ?

    “Mi accusano di essere uno psicologo. Io sono un realista nel senso più alto della parola, cioè io mostro le profondità dell'animo umano”. Così scrive, in una severa lettera ...

  • Ateismo e Dostoevskij

    L'obiettivo che l'ateismo si pone consiste proprio nell'oscuramento della sfera spirituale dell'uomo; infatti, quando l'uomo si percepisce come creatura desacralizzata, il mondo si chiude su di lui come una prigione, ...

  • Concetto di Male

    (Andrej Rublëv - di Andrej Tarkovskij) Per Dostoevskij il male trova la sua origine all’interno dell’individuo, nel suo ambito interiore. Esso, il male, non può ...

  • VERSO LA MORTE

    Dal formicaio le rispettabili formiche hanno cominciato, e col formicaio certamente finiranno, il che torna a grande onore della loro perseveranza e della loro posatezza. Ma l’uomo è creatura avventata ...

  • CONTRASTI

    Per Dostoevskij esiste incompatibilità tra lo spirito occidentale e lo spirito russo. “Il russo è scettico e beffardo, dicono di noi i francesi, ed è vero. ...

  • Selfie

    “Oggi c’è più ricchezza ma meno forza; nessuna idea sa unire i cuori: tutto è rilasciato, rammollito, sfatto. Tutti noi, tutti noi siamo sfatti!” (F. Dostoevskij)

  • Verità o menzogna

    La verità reale è sempre inverosimile . Per rendere la verità più verosimile, bisogna assolutamente mescolarvi della menzogna. La gente ha sempre fatto così. (F. Dostoevslij, I ...

  • Segnali di guerra!

    Dove mai ho letto che un condannato a morte, un'ora prima di morire, diceva o pensava che, se gli fosse toccato vivere in qualche luogo altissimo, ...

  • Il male…

    "Voi pensate, forse, che io dubiti ancora che il personaggio che mi appare nell'allucinazione sia io stesso e non sia davvero il diavolo" "E... lo vedete realmente? ...